Rimani in contatto

Search

Antivirus Gratis

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Il Bello del Web

Aggregatore

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog

Blog360gradi – L’aggregatore di notizie a 360 gradi provenienti dal mondo dei !

sabato 22 ottobre 2011

Essere mamma: come cambiano le amicizie

 Sappiamo già che sono una mamma, ma grazie (o a causa) di questa mia nuova condizione sociale ho trovato nuove e numerose amicizie.
Sempre perchè credo che un figlio sia meglio di un cane 

Non posso definirle davvero amicizie, perchè per me l'amicizia è dettata da un legame profondo che nasce dal tempo, dalla condivisione e soprattutto da tutta una serie di esperienze in cui ci si mostra in mutande all'altro.
Quindi, queste amicizie nate grazie al fattore comune “figlio”, le posso considerare amiche con la B minuscola. Si B, perchè è un po' come se fossero amicizie che giocano il campionato in serie B e se saranno brave potranno passare alla serie A. Attenzione a non confondere il concetto con il concetto di amicizie di serie B. Non le reputo di serie B, anzi, ma non posso ancora considerarle mie Amiche.

Leggendo si potrebbe pensare: “ma chi si crede di essere questa?”
Ed io potrei rispondere: “mi credo 'sto che, ma credo anche che il fatto di frequentarsi non determini necessariamente un legame profondo”

Prima del mio ruolo sociale chiamato “madre”, prima di diventare mamma, avevo una ristretta cerchia di amicizie con un gran senso dell'umorismo, un gran senso dell'equità ma soprattutto con un approccio quasi privo di giudizio. Generalmente con gli amici ci si dovrebbe mettere a nudo.. beh, con le mie Amiche potevo e posso mettermi in mutande grigie, con l'elastico allentato e forse anche macchiate dal ciclo precedente, e so che non potranno mai giudicarmi diversa da quella che sono, ovvero una che porta mutande vecchie e macchiate :-)

Con le nuove amiche non posso farmi vedere con le mie amate mutande grigie - badate bene che è una metafora :-) - perchè questo lo si può fare con le Amiche.
Frequentando assiduamente questo nuovo gruppo di persone ho capito che esiste un mondo diverso da quello a cui ero abituata, un mondo pronto a giudicare, un mondo perbenista e conformista che è sempre pronto a saltare al collo alla prima occasione.
In questi quasi quattro anni ho imparato a moderare la mia schiettezza e il mio bisogno di giustizia e spesso mi sono ritrovata ad assistere inerme ad eventi che mi hanno lasciato l'amaro.
Perchè sono cambiata? Perchè si tratta di sopravvivenza visto che queste nuove persone le vedi più spesso delle tue Amiche.

Ovviamente non è così per tutto il tempo e non è che una si deve difendere ad ogni sospiro, ma sicuramente mi espongo meno, mutande grigie comprese.

Sono sempre stata una persona che dice le cose in faccia, sono una persona onesta ma non perchè lo impone il sistema ma perchè poi ci devo lottare io con la mia coscienza, sono una persona che ha sempre raccontato il proprio lato oscuro senza aver paura dei giudizi altrui.

Mi ritrovo ora ad avere due personalità: una dalle mutande grigie che attuo con le mie Amiche ed una dalle mutande immacolate, di marca e addirittura stirate che tiro fuori con le altre mamme.

In queste nuove amicizie sono alla ricerca di un guizzo, un guizzo che luccica negli occhi e che ti fa capire che dietro a questo finto comportamento esiste dell'altro; sono alla ricerca di persone che non abbiano paura di mostrare il loro io più crudo o persone che non hanno bisogno di fingersi altro perchè se no verrebbero escluse.

Si, lo so... e io non sto forse facendo questo, ovvero fingere? In parte si, anche se resto sempre la “pecorella nera”, quella che se ne sbatte delle convenzioni, quella che ammette di voler occasionalmente sbattacchiare la testolina di mio figlio, quella che non glie ne frega niente di comprare una tuta di marca per dimostrare di voler bene a suo figlio. Sono fiduciosa e so' che tra queste mamme “perfettine” e queste mamme impaurite ci sta il guizzo che sto cercando.


 Se vuoi leggere altri post sulla vita da mamma, clicca qui.



1 commenti:

Ma che paura questo mondo di mamme-mezze-amiche! Ma hai descritto questo concetto alla perfezione ! Veronica

Posta un commento