Rimani in contatto

Search

Antivirus Gratis

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Il Bello del Web

Aggregatore

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog

Blog360gradi – L’aggregatore di notizie a 360 gradi provenienti dal mondo dei !

domenica 13 marzo 2011

Rapporto con i figli: la fiaba della buona notte

Fortunatamente (direbbero molti), mio figlio non è un appassionato di tv; dico fortunatamente per gli altri, perchè noi abbiamo tentato di sviare l'attenzione di nostro figlio, piazzandolo davanti al supermega televisore. Speravamo che si lobotomizzasse come tutti gli altri ragazzini e che ci lasciasse del tempo per azzerare le membra cerebrali. Ma no, a lui la tv piace poco.. giusto qualche minuto.
Ecco perchè la sera prima di addormentassi vede giusto 5 minuti di tv e poi a nanna. Ora, la televisione non funziona perchè in una "rissa con mio marito" ho tirato il telecomando :-) e acc.. si è rotto.

E allora come fare con il rito della buona notte? Abbiamo ricominciato a leggergli delle favole; lo abbiamo fatto tempo fà, ma la pigrizia aveva preso il sopravvento e la tv aveva vinto.
Al piccolo unno piace sentir leggere le fiabe e noi ci impegnamo in voci assurde che cambiano in base al personaggio; ogni piccolo paragrafo è interrotto da qualche "perchè" ma poi si prosegue per la strada del "e vissero felici e contenti".
Mi piace leggergli le favole, anche perchè mi riporta a quando ero piccola e mio nonno ogni sera ce ne leggeva una. Non c'erano le fiabe illustrate o almeno non ce ne erano in casa e lui ci leggeva i classici, da Grimm a Rodari; niente immagini, niente voci in falsetto, solo una calma e placata lettura con il suo tono di voce rassicurante e allo stesso tempo abbastanza monotono da farci calare le palpebre.

Mio figlio non si addormenta nella lettura, anzi credo che la favola con le sue figure lo accompagni nei sogni della notte e lo porti a far viaggiare ancora di più la sua fantasia.
In famiglia siamo grandi lettori, chi di un settore chi di un altro e amo pensare che in qualche modo anche lui si stia avvicinando a questo mondo.

I libri che gli stiamo leggendo li abbiamo presi con i punti della centrale del latte di Roma e sono abbastanza carini; alcuni sono più classici come Pinocchio e altri hanno brevi favole con un retrogusto molto divertente.

Se vuoi leggere altri post di attività con i figli clicca qui, oppure se vuoi leggere altre storie di vita da mamma, clicca qua

3 commenti:

ciao Otonga
mi ha fatto molto piacere il tuo commento e la tua visita ... grazie!!!
Anche mia mamma sperava che Federico ogni tanto si calmasse davanti alla televisione e lui niente, poi un giorno l'ha scoperta ed ora è difficile staccarlo!!! anche se poi quando siamo fuori a giocare non si ricorda nemmeno, ma in casa ... aiuto!!! Che bello leggere ai bambini anche noi lo facciamo tutte le sere e a Federico piace tantissimo ... a presto Patrizia

Ciao Otonga, non so se l'hai già vista, ma ho una bella biblioteca di libri per bambini sul mio blog:
http://mammamogliedonna.blogspot.com/p/la-biblioteca-di-filippo.html
Sono sicura che troverai qualcosa di adatto a tuo figlio...
Fammi sapere.
E a proposito di libri, se ti va leggi la mia intervista su Mamme nella rete:
http://blog.mammenellarete.it/slider/lesperienza-di-una-mamma-blogger-due-chiacchere-con-mammamogliedonna/

ciao mammamogliedonne :-) si, avevo letto già il tuo post ma ora ho dato un'occhiata ad alcuni testi che hai selezionato.
La tua guida è molto utile, soprattutto perchè non è sempre facile scegliere il libro giusto.

Personalmente scelgo i libri illustrati (il mio unno ha 3 anni) che però contengono illustrazioni coerenti con il testo. Spesso i libri hanno delle belle illustrazioni, ma non c'entrano nulla con il testo e magari corrispondono al testo di due pagine prima.

Posta un commento