Rimani in contatto

Search

Antivirus Gratis

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Il Bello del Web

Aggregatore

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog

Blog360gradi – L’aggregatore di notizie a 360 gradi provenienti dal mondo dei !

mercoledì 16 febbraio 2011

Matrimonio e patrimonio, sottilissima differenza etimologica

Oggi vi pongo una tematica polemica: differenza etimologia (ovvero origine del nome) tra matrimonio e patrimonio.
E' una banalità a cui, però, non avevo mai dato nessuna importanza. Stamattina mio marito stava leggendo un libro e mi ha posto questo dilemma.
Sarà che ho una passione per le origini delle parole, ma questo confronto mi diverte e ve lo pongo alla vostra attenzione.

Partiamo dal significato etimologico di matrimonio (fonte da wikipedia)
"La parola matrimonio deriva dal latino matrimonium, ossia dall'unione di due parole latine, mater, madre, genitrice e munus, compito, dovere; il matrimonium era nel diritto romano un "compito della madre", intendendosi il matrimonio come un legame che rendeva legittimi i figli nati dalla unione. "

Sono andata a cercare ovviamente anche l'etimologia di patrimonio e pensate un po'? non è contemplata e si viene rimandati alla parola matrimonio.
In ogni caso il suo significato ed origine è questo:
"Il concetto di patrimonio (dal latino patrimonium, derivato da pater, 'padre', e munus, 'compito'; dapprima col significato di 'compito del padre' poi con quello di 'cose appartenenti al padre') è usato sia in diritto che in economia, con significati non esattamente coincidenti."

Che ne pensate? Vi eravate mai soffermati su questa "sottile" differenza nella terminologia?

7 commenti:

Interessante! Anch'io ci ho pensato questa mattina!

fico vero? a volte le parole più banali nascondono un significato davvero ambiguo

ti sbagli, to facendo ora una ricerca personale e patrimonio sarebbe Pater e monium ossia beni, merci che passano di generazione in generazione, mentre non riesco a collegare l'esatta radice di monium a matris, dove indicherebbe in questo caso il significato più esteso di agente, azione (Treccani) Il dubbio permane

e che sigificato dare al termine "matrimonio" tra persone dello stesso sesso?

La differenza linguistica è "sottile" come dici tu; nella pratica nei secoli scorsi era pesante. L'uomo, il padre doveva preoccuparsi del sostentamento della comunità familiare, patrimonio, la madre come donna doveva generare la vita, i figli, matrimonio. Nel generare i figli, il padre voleva essere certo di essere lui il padre per affidare il patrimonio, in successione al figlio.. Per questo il matrimonio assume in seguito, per estensione, quell'impegno della donna di procreare, (altrimenti che donna sarebbe, qui nasce il mito della "zitetalla") e di essere fedele, non tanto quindi per amore, ma per l'esigenza del marito di essere l'effettivo padre del figlio a cui andrà il patrimonio. Per cui il "matrimonio" finisce per essere un "contratto" tra due uomini, il babbo della sposa che contratta i termini del matrimonio con il ragazzo futuro sposo. Stabilita la dote, da allora è ancora usanza qui da noi, che il padre della sposa accompagni all'altare la figlia per "consegnarla" al marito.

@Franco Tadiotto : semplicemente , non si può usare il termine "matrimonio".

Ciao a tutti!
Io sono brasiliano e qua in Brasile le due parole sono usati come sopra informato.

Tuttavia io penso che possiamo tracciare un parallelo tra le due parole.

Se "matrimonio" è il dovere delle donne (deve generare la vita ed una famiglia), "patrimonio" è il dovere degli uomini (deve sostentare la famiglia).

Mi sembra che, di una maniera un po' sbagliata, le due parole sono di solito usati di forma diverse.

"Matrimonio" è diventato nella celebrazione della unione tra due persone, nozze, mentre "Patrimonio" è diventato nelle cose che possiamo diventare in soldi, o quelle cose che restano ai figli dopo il padre essere ucciso.

Mi sembra che sono due parole di origini vicini e che sono distanziati tra le generazioni.

Auguri a tutti!

Posta un commento