Rimani in contatto

Search

Antivirus Gratis

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Il Bello del Web

Aggregatore

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog

Blog360gradi – L’aggregatore di notizie a 360 gradi provenienti dal mondo dei !

giovedì 3 febbraio 2011

Alternative all'asilo nido: tagesmutter

La scelta di mandare un figlio all'asilo nido può essere già difficile dal punto di vista emotivo; i sensi di colpa affiorano e le difficoltà di conciliare questa scelta con il lavoro divengono sempre più pressanti.

Il costo degli asilo nido, tra l'altro è piuttosto alto e non sempre si ha la fortuna di entrare in quelli pubblici.
Sembrava che si dovesse assistere ad una svolta ma le promesse dei soldi stanziati dallo Stato, sono andate a quel paese. I comuni sono sempre senza soldi e la rata, anche comunale, può essere molto salata.

Fortunatamente esistono delle alternative ai nidi privati o pubblici: i micro asili o tagesmutter.
 Cosa sono?
Si ispirano ai paesi europei pù evoluti in fatto di educazione e scolarizzazione e consente di aprire un piccolo asilo nido all'interno del proprio appartamento.
La maestra d'asilo viene sostituita da una mamma che si occupa di altri bambini mentre i genitori lavorano.

Come tutte le cose ha i vantaggi e gli svantaggi
Il vantaggio è quello ambientale, ovvero offrire al proprio figlio un ambiente domestico e confortevole. La mamma che si occupa dei bambini, dedica la sua attenzioni a pochi cuccioli e può quindi dare molto di più in termini di coccole e gioco.
Altro vantaggio è il costo che normalmente è di molto inferiore a quello degli asili nido privati
Per finire, l'elasticità d'orari è assolutamente garantita; da verificare, però se il comune di appartenenza vincola all'orario entro le 5 ore giornaliere.

Gli svantaggi
Come tutti i luoghi in cui si trovano i bambini, è possibile che il cucciolo possa ammalarsi e che si debba rimanere a casa per accudirlo. Questo, però accade in ogni asilo o scuola.
La mamma che si occuperà di tuo figlio potrebbe non essere molto preparata tecnicamente oppure si potrebbero creare situazioni di divergenza educativa. Per finire esisto lo svantaggio degli spazi limitati; stando in una casa, anche se grande, il bambino non avrà gli spazi che un nido potrebbe offrirgli.

Aprire un micronido a casa potrebbe essere anche un'ottima opportunità di lavoro per le mamme che vogliono continuare a seguire il proprio figlio nei primi anni di vita.
Le caratteristiche di un lavoro da tagesmutter sono:
 - bisogna essere una mamma
- si deve seguire un corso da tagesmutter che spesso sono finanziati dalle regioni
- il numero massimo di bambini è 6 e con un'età dai 3 mesi ai 3 anni
- è consigliata un'assicurazione per i bambini, non si sa mai
- l'appartamento deve essere pulito e luminoso, ma non necessariamente di proprietà
- lo spazio dedicato al bambino dovrebbe essere superiore a 4 mq ciascuno

Verificate però le leggi in merito, nel vosto comune di appartenza; alcuni comuni richiedono una visita asl nell'appartamento, altri necessitano di una semplice comunicazione di inizio attività.
Vi metto qualche link che potrebbe interessarvi
http://www.lavoro-formazione.it/ricerca_lavoro/tagesmutter.html
http://www.consiglio.provincia.tn.it/banche_dati/codice_provinciale/clex_documento_fogl.it.asp?pagetype=fogl&app=clex&at_id=7668&type=testo&blank=

2 commenti:

a mio avviso la qualità è cosa ben discussa in tutti gli ambiti ed anche in questo. la mamma è la mamma. se vuole fare l'educatrice serve preparazione, formazione, aggiornamento continuo, confronto con altri educatori e coordinatori pedagogici. tagesmutter è una parola "più bella" per definire la baby sitter, che nulla ha a che vedere con l'esperienza dell'asilo nido privato privato. altrimenti, aprirei una parentesi anche per sottolineare che non sempre è una fortuna entrare nei nidi comunali, se non altro per il prezzo. grazie

Ciao Cri,
personalmente non ho mai provato questo tipo di "alternativa".

Anzi sarebbe interessante sentire il parere di chi ha provato il microasilo e come si è trovata.

Io ho provato l'asilo privato e un anno di asilo pubblico.
Il costo "per fortuna" (visto che sono una morta di fame) dell'asilo pubblico per noi era basso o comunque la metà dell'asilo privato. Anche la qualità l'abbiamo riscontrata migliore nel pubblico; saranno i controlli che il comune fa ma igiene e programmi di lavoro era di alto livello.

Posta un commento